#MuoreL’avvocatoDelDiavolo

20 Ago
Immagine

 

Sono trascorsi pochi giorni dalla morte di Jacques Vergès, classe 1925, meglio noto come “l’avvocato del diavolo”, e la notizia continua ad alimentare vecchi dibattiti. La motivazione delle contestazioni relative a questa oscura e controversa figura così come quelle che hanno determinato il suo particolare ed inquietante appellativo vanno tutte relazionate alla clientela che scelse: terroristi, serial killers e criminali di guerra, fra i quali Klaus Barbie, Slobodan Milosevic e Saddam Hussein.

 

Numerose le volte in cui fu criticato aspramente per aver preso le difese di alcuni dei mostri del mondo e altrettante le volte in cui in prima persona rispose alle accuse con lucida ironia: fu lui stesso a fornire il titolo “L’avvocato del terrore” per un documentario sulla sua vita e quando alcuni giornalisti gli domandarono come fosse possibile essere l’avvocato di Saddam, egli rispose che difendere Saddam non era una causa persa, piuttosto lo era difendere Bush. In un’intervista del 2008 al giornale tedesco ‘Die Spiegel’ affermò: “Ritengo che tutti, indipendentemente da quello che hanno commesso, abbiano diritto ad un giusto giudizio. Il pubblico è sempre rapido nel fornire le etichette di mostro. Ma i mostri non esistono, così come non esiste il male assoluto. I miei clienti sono esseri umani, persone con due occhi, due mani ed emozioni. È questo che li rende così sinistri”.

 

 

#Michela

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: