#LadyAssad

16 Set
Una foto di Asma tratta dal profilo Facebook

Una foto di Asma tratta dal profilo Facebook

Forse non ci abitueremo mai all’idea che oggi è possibile seguire giorno dopo giorno la vita di personaggi un tempo irraggiungibili, semplicemente effettuando l’accesso su Facebook.

Non mi riferisco certo a “Very Important Person” quali Belen, indubbiamente talentuosa donna di spettacolo, ma, per esempio, alla first lady siriana Asma al-Assad.

Sì, è davvero incredibile  il fatto che mentre nel suo paese imperversa la guerra, la moglie del dittatore riesce ad apparire quasi quotidianamente sulla propria pagina fan del social network più popolare al mondo,  mentre persevera nel suo ruolo di donna fedele e attiva al fianco del Presidente.

Gli scatti che vengono continuamente postati sulla pagina non ufficiale di Asma,   intitolata “The First Lady Asma al Assad”, corrisponderanno alla realtà?  L’elegante e fine signora Assad è realmente e attiva e dedita al suo popolo, anche sotto le bombe?

Sarà solo la classica propaganda di regime a farla da padrone, trovando nei social network  un’ efficacia immediata nonché gratuita, che arriva dritta e svelta al cuore dei sostenitori?

La pensano così  i suoi denigratori, che già ridevano quando in passato qualcuno aveva apostrofato la donna come  “la Lady D” del mondo arabo.

“Asma vive al centro di una corte di pazzi e continua a vedersi come la rispettabile moglie del Presidente (…) E’ una donna senza cuore, ossessionata soltanto dal look e dall’essere chic, che continua a vivere nel lusso più sfrenato”. Queste le parole di Ayman Abdel Nour, ex consigliere del marito, al Daily Mail.

Certo non va a favore della signora Assad la diffusione di alcune spese da lei effettuate a fine 2012, in piena guerra civile: una lampada di cristallo da 350 mila euro, arredi costosissimi da un negozio di King’s Road a Londra, dove lei è nata, un vaso da Harrods, migliaia di euro in gioielli e poi ancora carichi di cibo occidentale per i suoi tre figli.

Perciò verrebbe da pensare:…e mentre la Siria cade a pezzi Asma posta nuove foto e frasi che appartengono solo a lei e ai suoi 87.081 fans.

Eppure  fino a qualche anno fa, lei e suo marito erano considerati da noi occidentali gente all’avanguardia e la stessa Asma degna di meritare un posto sulla rivista Vogue che parlava di lei come “Rosa del Deserto”.

#Silvia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: