#IlGiganteBill

25 Set

Immagine

Spesso è una famiglia doc che può fare la differenza, quando si tratta di fare breccia nei cuori e nelle coscienze dei propri sostenitori.

Questo è il caso dell’italo-americano Bill De Blasio, vincitore delle Primarie democratiche, organizzate in vista dell’elezione del nuovo sindaco di New York il prossimo novembre. Sfiderà Joe Lhota, il quale a sua volta si è aggiudicato le Primarie repubblicane.

La moglie di Bill si chiama Chirlane, ha 59 anni ed è una poetessa e attivista politica. Ma non solo. E’ anche una donna afro-americana che a soli 17 anni rese pubblica la sua omosessualità con un saggio sulla rivista Essence, salvo poi tornare alla cosiddetta “altra sponda” dopo aver conosciuto Bill nel 1991, dichiarando di “non amare le etichette”, perché ciò che realmente conta è “trovare una lui o una lei”, con cui “far funzionare le cose”.

La coppia ha due figli: Chiara e Dante. La prima ha 18 anni ed è nota per le sue bizzarre fasce per capelli, che dopo la vittoria del padre, sono diventate richiestissime.

Più piccolo il secondo, 16 anni, ancora studente delle superiori, il quale ha letteralmente conquistato il pubblico con la sua foltissima chioma afro, che ricorda un po’ quella del primo Michael Jackson.

Scherzi a parte, da quando è apparso nella campagna pubblicitaria per De Blasio, l’attenzione dei media ha roteato intorno alla sua chiacchieratissima pettinatura, tanto che il piccolo De Blasio ha voluto precisare come l’interesse ostentato dalla gente attorno ai suoi capelli sia “ancora un pò strano” per lui.

“Un sacco di gente mi riconosce … alcune persone vogliono fare delle foto e sono davvero solo felice”, ha affermato il giovane, da molti addirittura ritenuto il segreto del successo del padre Bill.

Quest’ultimo ha potuto infatti far leva su una moderna famiglia multietnica, testimonianza concreta e attuale dei tempi che corrono.

Con i suoi quasi 15mila fan su Facebook e ben due profili twitter, rispettivamente di 14mila e 16mila followers, ossia seguaci, Bill è uno dei successori più probabili dell’attuale sindaco repubblicano Bloomberg. Se così fosse, De Blasio diventerebbe il quarto Primo Cittadino italo-americano della Grande Mela.

Il primo era stato Fiorello Enrico La Guardia, un immigrato italiano di origine pugliese, che divenne sindaco negli anni Trenta.

Il secondo Vincent Impellitteri, di origini Siciliane, che giunse a New York all’età di un anno, divenendo sindaco di NY negli anni Cinquanta.

Poi fu la volta del più recente Rudy Giuliani, primo cittadino dal 1994 al 2001, noto al mondo in seguito agli attentati terroristici dell’11 settembre e nominato dal Time “Persona dell’anno” nel 2001.

De Blasio non è da meno e sembra avere tutte le carte in regola per accrescere questa lista. Certo è che, tra poco più di un mese, sapremo se la rinomata chioma di suo figlio Dante porti o meno fortuna, come si vocifera.

#Silvia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: