#UnCalcioAllaFame

25 Ott

 

Immagine

IL MONDO DEL CALCIO A FIANCO DI OPERAZIONE FAME,
LA CAMPAGNA SMS DI ACTIONAID PER COMBATTERE LA FAME NEL MONDO

Negli stadi di calcio sabato 26 e domenica 27 ottobre calciatori, allenatori e arbitri si schierano a fianco di Operazione Fame, la campagna di ActionAid per assicurare cibo sano a oltre 10mila persone in estrema povertà in Brasile. Sconfiggere la fame si può, fornendo a tutti gli strumenti giusti. Fino al 31 ottobre si può dare un aiuto concreto con un sms solidale del valore di 2 euro al 45508.

Due giorni di mobilitazione negli stadi per dare un calcio alla fame. E’ l’iniziativa di solidarietà a favore di Operazione Fame, la campagna di informazione e raccolta fondi di ActionAid, patrocinata da FIGC (Federazione Italiana Gioco Calcio), Lega Calcio Serie A, AIA (Associazione Italiana Arbitri), AIAC (Associazione Italiana Allenatori Calcio), AIC (Associazione Italiana Calciatori) insieme a RAI e SKY che prenderà vita per la nona giornata di campionato di calcio sabato e domenica prossimi.
Su tutti i 10 campi di Serie A gli arbitri e i 22 calciatori di ogni match scenderanno in campo con le magliette di Operazione Fame; tutti gli allenatori porteranno la spilla che invita a donare; gli speaker degli stadi inviteranno i tifosi a mandare un sms e in ogni campo i tre bambini che accompagnano i capitani entreranno con uno striscione di 9 metri con il logo della campagna.

Anche la Serie B darà il suo aiuto contro la fame: in tutti i campi gli arbitri scenderanno in campo a inizio partita indossando la maglietta della Campagna.

E’ il Presidente Maurizio Beretta della Lega Calcio Serie A che racconta la scelta di sostenere Operazione Fame: “I Club della Lega Serie A hanno deciso di dare il proprio contributo nella nona giornata di campionato per una causa sociale fondamentale: la lotta alla fame, una piaga che vediamo crescere anche in Italia. E’ importante che il calcio, un momento di festa e di agonismo sportivo che interessa milioni di italiani, porti negli stadi e nelle case un messaggio di speranza e solidarietà. In tanti possiamo fare la differenza e aiutare Operazione Fame”.

“Aderiamo sempre con piacere a iniziative di sensibilizzazione che mirano a costruire un percorso di convivenza civile”, così spiega la scelta dell’AIA il Presidente Marcello Nicchi, che continua “quella di ActionAid lo è per definizione perché affronta un tema che è alla base della vita, direi della sopravvivenza umana nel mondo. Gli arbitri di calcio italiani fanno da sempre la loro parte nelle campagne di comunicazione sociale”.

“Domenica e sabato tutti gli allenatori di Serie A scenderanno in campo per dare il loro concreto aiuto a Operazione Fame. Basterà un gesto piccolo da parte di tutti gli amanti del calcio per dare una speranza a chi soffre la fame  nel mondo” sono le parole di sostegno di Renzo Ulivieri, Presidente dell’AIAC.

Anche dal Presidente dell’AIC Damiano Tommasi arriva un supporto: “Gli stadi non sono i luoghi in cui normalmente si sente parla di problemi così seri e terribili come la fame e la malnutrizione. L’occasione di sensibilizzare i tifosi è l’iniziativa di ActionAid, sposata da tutti i calciatori di Serie A per lanciare un messaggio forte: è possibile combattere la fame di 842 milioni di persone al mondo e sostenere la raccolta fondi con un semplice sms”.

 Tre quarti delle persone che soffrono la fame – 652 milioni – infatti, vivono laddove il cibo si produce. Cambiare radicalmente questo modello fallimentare di produzione e distribuzione del cibo è l’obiettivo di Operazione Fame, la campagna di informazione e raccolta fondi di ActionAid a cui da oggi è possibile dare un contributo concreto con un sms solidale del valore di 2 euro al 45508 fino al 31 ottobre.

Un cucchiaio bucato è il simbolo della Campagna perché La fame si combatte con gli strumenti giusti”. Un paradosso che serve a ribadire che il cibo c’è per tutti ma è necessario dare gli strumenti per accedere ad un’alimentazione sana e sufficiente a prezzi sostenibili. ActionAid in Brasile nella regione semi arida di Bahia, nell’ultimo anno messa in ginocchio da una eccezionale siccità, promuove un modello alimentare alternativo con l’obiettivo di dare a quasi 10.000 persone l’accesso al cibo, alla terra e alle risorse naturali necessarie per coltivare e poter uscire dalla povertà.

Per contribuire alla campagna Operazione Fame, dal 21 ottobre al 31 ottobre è possibile inviare un sms da 2 euro al 45508 da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca o da rete fissa TWT; oppure di 2 o 5 euro da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb, dando un aiuto concreto al progetto di ActionAid in Brasile.

ActionAid è un’organizzazione internazionale indipendente impegnata nella lotta alle cause della fame nel mondo, della povertà e dell’esclusione sociale. Da oltre 40 anni siamo a fianco delle comunità del Sud del mondo per garantire loro migliori condizioni di vita e il rispetto dei diritti fondamentali. Dall’Italia ActionAid sostiene a lungo termine 200 aree di sviluppo in 32 paesi raggiungendo così 700.000 beneficiari diretti e oltre 2 milioni di beneficiari indiretti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: