#Domik

27 Ott

ImmagineIl fotografo aquilano Danilo Balducci, dopo aver raccontato l’esperienza del terremoto della propria città, è stato mosso da una irrefrenabile esigenza di esplorare e narrare realtà simili. È stato così che è giunto fino in Armenia, fra cimiteri nei quali i morti non hanno identità, strade non asfaltate e pozzanghere, distese monocromatiche di neve, venti gelidi e costruzioni in amianto.

In una serie di scatti magistrali, rigorosamente in pellicola bianco e nero, Balducci racconta i volti ed i luoghi dell’Armenia del dopo terremoto. Tutto accadde il 7 dicembre del 1988, quando a Gyumri una violenta scossa di terremoto seminò morte e distruzione, causando 25 mila vittime. Oggi, 25 anni dopo, a Gyumri nulla è cambiato, anzi: le ombre del disastro e della sofferenza sono ancora forti e persistenti, acuite da una terribile dose di povertà e disperazione.

Ben oltre 2000 famiglie vivono ancora nelle “domiks”, parola che in russo significa “piccola casa”: si tratta infatti delle abitazioni che vennero fornite dal governo sovietico agli sfollati o che molti costruirono addirittura con le proprie mani.

Il fotografo spiega che la scelta di documentare una situazione post sismica differente è stata determinata dalle mutazioni che, in un contesto palesemente diverso da quello aquilano, hanno colpito la popolazione armena. Anche a Gyumri il tessuto sociale è stato totalmente disgregato e le abitudini dei cittadini hanno subito cambiamenti radicali. Ciò che ne viene fuori è una specie di “come saremo”, precisa Balducci, applicato alla sua città d’origine.

La mostra, inaugurata il 26 ottobre, sarà aperta al pubblico fino a sabato 16 novembre, esclusi sabato e domenica, presso la sede di Antropomorpha, in via Castruccio Castracane 28 a, a Roma.

#Michela

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: