Video

#WorkInTheNudeDay

6 Dic

“Work in the nude day” è una singolare iniziativa giunta oggi alla sua seconda edizione: promossa da Flying Solo, una micro business community australiana, si tratta di un evento che ha lo scopo di celebrare, in tutto il mondo, la libertà di lavorare da casa, nudi.

La prima esperienza, nata lo scorso anno in risposta ai “Casual Fridays”, di solito promossi dalle grandi aziende per far sì che i dipendenti possano andare a lavoro con abiti informali, ebbe un boom di adesioni e numerose furono le foto condivise nella pagina Facebook dell’evento.

Per quanto riguarda l’odierna edizione, invece, le adesioni sono state abbastanza scarse. Robert Gerrish, direttore della Flying Solo, assicura che l’iniziativa include aprioristicamente anche chi non parteciperà, pur lavorando da casa: se volessero e fossero meno timidi, infatti, anche i più restii potrebbero dare il proprio contributo. Per chi invece vuole partecipare ma soffre troppo il freddo o prova troppa vergogna nel rimanere completamente nudo, vi è un’altra forma per prendere parte all’iniziativa: indossare gli abiti più strani e ridicoli o comodi, fra i quali è incluso, ovviamente, anche il pigiama. Molti i commenti entusiastici degli utenti dei vari social network ; altri, invece, risultano tristemente incentrati sullo stesso tema. Il principale problema non è tanto quello di “andare nudi” a lavoro, ma di trovare un impiego al giorno d’oggi.

#Michela

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: