Tag Archives: italia

#DoppioSelfie

15 Apr

Immagine

by  #Ignazio(Ignant)Piscitelli

Annunci

#LacrimeDelleDolomitiDiSesto

2 Apr

Immagine

Sarà presentato giovedì 3 aprile alle 10.30 presso il Cinema Adriano di Roma “Lacrime delle Dolomiti di Sesto”, primo lungometraggio diretto da Hubert Schoenegger e prodotto da Geosfilm.
All’anteprima del 3 aprile il cast al completo del film sarà presente e disponibile a eventuali interviste.
Per l’occasione interverrà il generale Claudio Graziano, Capo di stato maggiore dell’Esercito italiano.

Il film racconta gli avvenimenti drammatici e le lotte sanguinose che hanno avuto luogo sul fronte dolomitico durante la Grande Guerra, ma si concentra anche su una vicenda toccante di amore e di amicizia, con un cast che va da Gedeon Burkhard (noto in Italia per aver interpretato “Il commissario Rex”, ma presente anche nel cast di “Bastardi senza gloria” di Quentin Tarantino) a Christiane Filangieri (interprete di moltissime fiction, tra cui “Perlasca, un eroe italiano”, “Ho sposato uno sbirro” e, prossimamente, “I Cesaroni 6”).

Scenario grandioso del film sono le Dolomiti di Sesto e l’Alta Val Pusteria, nelle quali sono state girate scene mozzafiato sia nel contesto invernale che in quello estivo.
Le Dolomiti, con in primo piano le Tre Cime di Lavaredo e molti altri paesaggi altoatesini, sono lo sfondo drammatico e maestoso di una pagina di storia italiana non conosciuta da tutti e oggi sotto la lente d’ingrandimento nel centesimo anniversario dello scoppio della Grande Guerra.

 

#LaTerraDeiFuochi

23 Mar

Immagine

by  #Ignazio(Ignant)Piscitelli

Video

#SorrentinoEccoComeFunziono

4 Mar

L’8 ottobre 2011, durante un incontro organizzato all’interno di TEDxReggioEmilia, sul tema “Italia da esportazione”, ovvero una serie di buoni motivi (e persone) per cui vale ancora la pena vivere nel nostro Paese, il regista Paolo Sorrentino ha tenuto una lectio magistralis, cercando di rispondere in 18 minuti alla domanda “Come funziono”.

Ironia, calma, frustrazione, sbalordimento, malinconia e neutralità nell’osservazione del mondo, questi sono alcuni degli elementi chiave, alla base del processo di creazione artistica del neo premio Oscar per “La Grande Bellezza”.

E poi ancora la noia, intesa come sensazione positiva, necessaria per iniziare a creare dei mondi paralleli. “Annoiandosi del mondo, si ha la possibilità di creare un proprio mondo”.

#Silvia

#LaSvizzeraChiudeLePorte

15 Feb

Immagine

#PapaFrancescoRollingStone

3 Feb

Immagine

by  #Ignazio(Ignant)Piscitelli

#NuoviMestieri

29 Gen

Immagine

Il 42enne Giovanni Cafaro, campano, vive da 12 anni a Milano. La sua laurea in Scienze della Comunicazione poco gli è servita a ritrovare un lavoro. “Ritrovare” e non “trovare”. Perché, fino alla scorsa estate, Giovanni un lavoro ce l’aveva eccome: era direttore marketing di un’azienda di abbigliamento che ha poi chiuso battenti. Giovanni è ovviamente rimasto senza soldi e con un affitto da pagare. Curricula ne ha inviati: tanti, troppi. Ha collezionato colloqui su colloqui: ma sono stati tutti infruttuosi. Per andare avanti, Giovanni, il mestiere se l’è dovuto inventare di sana pianta. Ed il suo temperamento paziente gli è stato in questo di grande aiuto.

Oggi infatti il lavoro di Giovanni è quello di mettersi in coda al posto degli altri. Al posto di chi non ha tempo e voglia. Alla modica cifra di dieci euro l’ora, con tanto di ricevuta fiscale. “Lavoro in ritenuta d’acconto” garantisce Giovanni. “Se va bene apro la partita Iva, mi allargo e metto su un’agenzia”. Banche, supermercati, poste: Giovanni non disdegna nulla. Attualmente viene contattato da circa due clienti al giorno ma il lavoro è in crescita, anche grazie alla notevole pubblicità che si è fatto a Milano con 5mila volantini dal colore giallo e blu, con stampata sopra una proposta stravagante quanto allettante: “La tua coda allo sportello? Da oggi la prendo io”.

La pazienza è la virtù dei forti. In questo caso, la pazienza si è dimostrata anche un valido aiuto per ovviare alla scarsità di lavoro, in tempi di dura crisi.

#Michela

#ProntoPerVedereLaTv

28 Gen

Immagine

by  #Ignazio(Ignant)Piscitelli

#ActionAidELoSport

23 Gen

Lo sport ha il potere di cambiare il mondo – scriveva Mandela – Ha il potere di suscitare emozioni. Ha il potere di unire le persone come poche altre cose al mondo. Parla ai giovani in un linguaggio che capiscono. Lo sport può creare speranza, dove prima c’era solo disperazione”.

Immagine

Oggi, 23 gennaio 2014, a Roma, presso la Camera di Commercio si è svolta la Conferenza Stampa di L’Italia dello Sport è con ActionAid, moderata da Marco Mazzocchi, Caporedattore Rai Sport.
Sono intervenuti Marco De Ponte, Segretario Generale di ActionAid Italia; Giovanni Malagò, Presidente del CONI; Mauricio Gomes Candeloro, Primo Segretario Ambasciata del Brasile in Italia; Adriano Coni, Responsabile Sostenibilità e Segretariato sociale RAI; i campioni sportivi Andrea Lucchetta, Simone Arrigoni e Stefano Baldini, e tanti altri ancora, tutti uniti per sostenere una buona causa.

L’iniziativa di ActionAid punta ad arrivare alle persone più deboli attraverso lo sport, inteso come strumento di riscatto sociale e di integrazione. Una sfida che si articolerà lungo tre grandi eventi, a loro modo rappresentativi dell’impegno e della passione che ActionAid da anni dimostra nelle sue azioni in difesa dei più deboli: la Fifa World Cup 2014, l’EXPO 2015 e i Giochi Olimpici Estivi di Rio 2016. In questo senso, ActionaAid lavorerà nel corso dei tre anni ad una grande opera di  sensibilizzazione sul diritto al cibo: l’Expo 2015, dedicata al tema  “Nutrire il Pianeta”, rappresenta infatti l’anello di congiunzione ideale tra due grandi eventi sportivi che si svolgeranno in Brasile.

Il punto di partenza è il Brasile, con un progetto per contribuire alla formazione e all’educazione civica di giovani e bambini attraverso lo sport e la creazione di classi doposcuola, nelle comunità di Heliopolis, la più grande favela di San Paolo. Il punto di arrivo è l’Italia, dove ActionAid realizzerà attività di sensibilizzazione e formazione per prevenire l’abbandono scolastico e migliorare gli spazi urbani del territorio, destinati a bambini e ai NEET (Giovani Not in Employment, Education or Training), giovani ormai quasi del tutto demotivati nel ricevere un’istruzione o una formazione, che non hanno un impiego, né sono impegnati in altre attività assimilabili, quali, ad esempio tirocini, stage o lavori domestici. Si tratta di un’emergenza sociale che caratterizza negativamente l’Italia dove, secondo l’OCSE, il 20% dei giovani tra i 16 e i 29 anni non ha ormai più alcuna motivazione nel ricercare un lavoro e opportunità per migliorare il proprio livello di formazione.

L’obiettivo è chiaro: coinvolgere, sensibilizzare e mobilitare il maggior numero di cittadini, istituzioni e media per dare sostegno ai progetti di ActionAid dedicati a milioni di persone che in Brasile, e in molte altre parti del mondo, soffrono ancora la fame e vivono in condizioni di estrema povertà.

Tutto ciò potrà essere realizzato solo grazie alla stretta collaborazione tra ActionAid e il CONI, con il coinvolgimento di importanti federazioni che hanno già aderito: FIN (Federazione Italiana Nuoto), FIR (Federazione Italiana Rugby), FCI (Federazione Ciclistica Italiana), FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo), FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera), oltre ad alcuni enti di promozione sportiva come UISP (Unione Italiana Sport Per tutti), AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport) e altre che man mano aderiranno.

Un percorso lungo tre anni che vede la partecipazione di altri importanti interlocutori, stimolando e mettendo a frutto azioni sinergiche con le differenti realtà: Metro Italia, Associazione Stampa Romana, Gazzetta dello Sport. Il coinvolgimento e l’impegno della RAI costituiscono la migliore garanzia per il successo dell’iniziativa. 

 

ActionAid è un’organizzazione internazionale indipendente impegnata nella lotta alle cause della fame nel mondo, della povertà e dell’esclusione sociale. Da oltre 40 anni siamo a fianco delle comunità del Sud del mondo per garantire loro migliori condizioni di vita e il rispetto dei diritti fondamentali. ActionAid ha la sua sede di coordinamento in Sud Africa a Johannesburg e affiliati nazionali nel Nord e nel Sud del mondo.

Video

#UnCVinBici

27 Dic

Guimarães, Portogallo – Cosa ci si può inventare in un Paese in cui la disoccupazione giovanile è salita al 42 %? Ivo Rainha, 24 anni, esperto in comunicazione e pubblicità, ha trovato una soluzione originale per risparmiare sui costi di stampa del suo CV e farsi pubblicità con facilità ed immediatezza, letteralmente all’aria aperta. Il tutto con un’idea il più low-cost possibile.

Step 1 – Per realizzare il suo progetto, intitolato “Cv Sobre Rodas” (“Cv su ruote”), gli è bastato davvero poco: una bici, procuratagli da Get Green, un’associazione di giovani che ha dato vita ad un congiunto di servizi legati all’uso delle bici nella cittadina di Guimarães ed infine una stampa del suo Cv in formato extra-large, da posizionare sul mezzo di locomozione. Il tutto con l’obiettivo di catalizzare istantaneamente e a costi ridottissimi l’attenzione sulle sue capacità e conoscenze, ottenendo così una maggiore visibilità e quindi un più alto numero di possibilità di trovare un lavoro.

Step 2 – In seguito, con la collaborazione di Rafael Lino, Ivo ha realizzato un video per raccontare la genesi e la realizzazione del suo progetto; video che è stato poi inviato ai numerosi, possibili datori di lavoro.

Grazie all’immediata popolarità del filmato il giovane portoghese ha già ricevuto diverse offerte, anche se, al momento, come lui stesso sottolinea, non si tratta di niente di particolarmente allettante; niente stage non remunerati o sottopagati, ci tiene a precisare Ivo. Il lavoro serio e dignitoso è un’altra cosa.

Che dire, “boa sorte” (buona fortuna) Ivo. Buona fortuna a te e a tutti i giovani che sognano un lavoro in linea con i sogni e con le capacità che hanno.

#Michela